Gen. Calligaris

               

A. N. B.

GRUPPO 6° BERSAGLIERI

                                          DA TORINO A TRAPANI PASSANDO PER BOLOGNA

                                         

CERTAMINA VICTURUS ADEO                         ...E VINCERE BISOGNA


    l'unico Reggimento che si fregia di due motti!

                                           


                                                                 

Il Generale Giangiacomo CALLIGARIS

Foto concessa da Michele di Bari

Foto concessa dal Col. Patti

Foto tratta dal giornalino "Vent'anni" dell'ANB sez. di Bologna

Nel 5° anniversario della prematura scomparsa del Generale Giangiacomo Calligaris, i Bersaglieri del Gruppo del Sesto vogliono ricordarne la carriera militare:

Frequenta il 156° Corso dell’Accademia  Militare di Modena (1974-1976) da cui esce Tenente dei Bersaglieri al 2° “Governolo “di Legnano con il quale partecipa  alle missioni in Libano Italcon 1 e Italcon 2.

Nel 1985 entra a far parte dell’Aviazione dell’Esercito nel 28° Gruppo Squadroni  “Tucano”.

Successivamente, sul finire degli anni 80 primi anni 90, frequenta il Corso  di Stato Maggiore e il Corso Superiore di Stato Maggiore presso la scuola di Guerra di Civitavecchia. Nel 92 ottiene l’assegnazione presso lo Stato Maggiore dell’Esercito ricoprendo diversi incarichi nel campo formazione partecipa, sul territorio nazionale, alle operazioni di ordine pubblico “Vespri Siciliani”,”Riace”,”Calabria” e ”Salento”.

Nel 1994 comanda il 49°Gruppo Elicotteri d’attacco “Capricorno”.

Dal 06 ottobre 1998 al 06 Luglio 1999 e dal 25 novembre 1999 al 20 luglio 2000 comanda  il 6°Bersaglieri.

Nel 1999 partecipa quale Capo della Joint Implementation Commission all’operazione “Joint Guardian” in Kosovo.

Nel 2000 diventa Capo Ufficio Dottrina Addestramento Regolamenti e Sport dello Stato Maggiore dell’Esercito.

Nel 2004 è Vice Comandante della Brigata Aeromobile Friuli e con i suoi Mangusta viene inviato in Iraq durante l’operazione “Antica Babilonia”.

A Nassirya si distingue per coraggio e disponibilità. I suoi Elicotteri e lui stesso alla cloche, danno costante supporto alle pattuglie a terra.

Nel 2005 assume il Comando della Brigata Aeromobile Friuli.

Nel  2007 è Capo del  Comando Operativo Interforze coordinando poi  le missioni italiane in Afghanistan in Ciad e ad Haiti.

Nel 2011, le Primavere Arabe, lo vedono impegnato nel ruolo di soccorritore per l’evacuazione dei civili italiani in Egitto e Tunisia.

Complessa la situazione della guerra civile in Libia dove Calligaris è alla regia delle operazioni  “Odissey Down” e “Unified Protector”  che garantiscono la No Fly Zone.

Nel marzo 2013 assume il Comando dell’Aviazione dell’Esercito.

Il Generale Calligaris è nato a Napoli il 2 novembre 1956 e muore in Pian della Selva il 23 gennaio 2014 precipitando durante un volo d’addestramento con l’elicottero Agusta Bell AB 206 .

Con lui perse la vita anche il Ten. Paolo Lozzi.

                                                                                                                                     


Gruppo Sesto Bersaglieri


Copyright © Gruppo 6° Bersaglieri 2013-2019