Un po' di Storia

               

A. N. B.

GRUPPO 6° BERSAGLIERI

                                          DA TORINO A TRAPANI PASSANDO PER BOLOGNA

                                         

CERTAMINA VICTURUS ADEO                         ...E VINCERE BISOGNA


    l'unico Reggimento che si fregia di due motti!

                                           


                                                                 

Dal Risorgimento all'Unità.

1848 - 1870

Milano , marzo 1848. Tra i cittadini che vivono,sulle barricate,le prime esaltanti giornate di libertà, si distingue un gruppo di giovanissimi, li guida Francesco Anfossi, caduto questi, ne assume il Comando Luciano Manara, conquistatore di Porta Tosa . Sono i Bersaglieri Lombardi o Legione Manara che combatterono nelle “Cinque giornate di Milano”Il reparto viene successivamente inquadrato nella Divisione Durando e partecipa alle operazioni nel Trentino , partecipò alla campagna del 48 fino alla caduta di Vicenza.


La formazione, dopo l’armistizio di Salasco, raggiunge il Piemonte;da prima disciolta viene immediatamente ricostituita .Il 10 Marzo 1849,ottiene il riconoscimento ufficiale del Governo Piemontese,ed assume la numerazione di VI°Battaglione Bersaglieri, al suo comando è confermato  Luciano Manara col grado di Maggiore dell’Armata Sarda. Il VI° Btg acquisì l’eredita storica del Btg Lombardo,conservò l’uniforme originaria di panno verde e mostreggiatura cremisi invece di quelle scarlatte.


La schiera di giovani spericolati si e’ trasformata in addestrato disciplinato reparto organico. Dopo la sconfitta di Novara  e durante  quei tumultuosi eventi, il VI° tenne duro sulle posizioni affidategli del basso Ticino .Non riconoscendo l’armistizio, che il governo Piemontese dovette accettare e avvalendosi della libertà d’azione, che la sua origine e condizione gli accordavano, anzichè sciogliersi e gettare le armi ripiegò sulle coste liguri e,con l’aiuto di La Marmora, si trasferiva  dove si difendeva l’onore del nome italiano. Il 26 Marzo del 49 il VI° Btg giunse ad Anzio  per unirsi al Corpo volontari garibaldini nella difesa della repubblica romana Luciano Manara cadde a Villa Spada. Il Btg dei Bersaglieri Lombardi si sciolse e il numero che esso portava ricomparve nel dicembre dello stesso anno.


Il nuovo VI° Btg Bersaglieri partecipò alla guerra di Crimea con la 21^ e 22^ Cp incorporate nel 3° Btg in Sebatopoli .Nella seconda guerra d’indipendenza il VI° Btg è nuovamente in linea. Quattro uomini del VI°  ,Chapaz  Marino , Saino ,Vitalini si offrono per dare fiamme al materiale del ponte  (nei pressi di Frassinetto Po’) che il Maresciallo Austriaco Giulay  si prepararava a gettare. Il reparto merita una M.B.V.M. nella ricognizione di Borgo Vercelli dove forza ,con il VII° Btg ,il passaggio della Sesia e alla battaglia di Palestro costituisce l’avanguardia della Divisione destinato all’attacco ,ove, col VII° partecipa al memorando assalto.Il VI° ,dislocato con la Divisione Trentino,prende parte a tutte le operazioni di guerra fino a conclusione del vittorioso armistizio.


Nella campagna delle Marche e dell’Umbria,il VI° Btg è fra i reparti che conquistano d’assalto il Borgo di Porta Pia in Ancona e occupa da solo ,la fortezza sita entro il porto. Prese parte alle azioni armate di Pesaro, Castelfidardo, Ancona, Macerone.

Il VI° che col VII° e’ l’avanguardia,prosegue l’azione verso il mezzogiorno ,S. Giuliano, Garigliano,monte Conca(Gaeta),Borgo Gaeta , Messina.


Il 9  Dicembre del 1859 fu costituito il XIII° Btg mentre il XIX° fu costituito il 15 Aprile del 1860. Il VI° Btg  il XIII° Btg  e il XIX° Btg  furono le tre vitali radici del futuro 6° Rgt Bersaglieri. Il VI° Btg fu tra i reparti che dovettore aprire il fuoco contro i garibaldini ad Aspromonte,dovere tanto più  ingrato e penoso quanto più vivi e recenti erano i ricordi che legavano il Piumetto dei Bersaglieri alla camicia rossa dei garibaldini. Tale prova di valore e disciplina militare fu premiata con una nuova M.B.V.M.


Dal 1862 al 1866 il VI° partecipò alla lunga e snervante campagna contro il brigantaggio.


Il VI° e il XIX° Btg saranno ancora presenti nella campagna che condusse

alla presa di Roma (1870).


Nella terza guerra d’indipendenza  il VI° tiene le posizioni di monte Croce e si distinse nei fatti d’arme di Custoza insieme al XIX°e XIII° Btg. Al XIII° Btg fu assegnata la M.B.V.M . per il fatto d’arme di Custoza


Il  VI° Btg e il XIX °Btg saranno ancora presenti alla presa di Roma


(1870).


I CAMPI DELL’ONORE


PRIMA GUERRA D’INDIPENDENZA


1848


17 – 22 Marzo Cinque Giornate di Milano - Luciano Manara e Volontari


14  Aprile  Sténico (Trentino) - Bersaglieri Lombardi di Luciano Manara


20 Aprile  Sclemo (Trentino) - Bersaglieri Lombardi di Luciano Manara


20 Maggio M. Suello  (Trentino) - Bersaglieri Lombardi di Luciano Manara


1849


20 Marzo  La Cava (Pavia) - VI ° Btg


30 Aprile Porta S.Pancrazio (Roma) - VI°Btg


9 Maggio Palestrina (Roma) - VI° Btg


19 Maggio Velletri (Roma) - VI° Btg


3 – 30 Giugno Gianicolo (Roma ) - VI° Btg


 

SPEDIZIONE DI CRIMEA


1855


Maggio – Settembre  Assedio di Sebatopoli -  21^ e 22^ Cp. del VI° Btg


SECONDA GUERRA D’INDIPENDENZA


1859


21 e 23 Maggio Borgo Vercelli - VI° Btg


30 e 31 Maggio Palestro - VI° Btg


Assedio della Rocca D’Anfo - VI° Btg


 


CAMPAGNA DELLE MARCHE, DELL’UMBRIA E DELL’ITALIA MERIDIONALE


1860


26 – 28 Settembre Ancona - VI° Btg


19 Ottobre  Macerone - VI° Btg


26 Ottobre  S.Giuliano (Napoli ) - VI° Btg


27 Ottobre  Garigliano (Napoli) - VI° Btg


27 Ottobre  M.Conca (Gaeta) - VI° Btg


13 Dicembre  Borgo Gaeta - VI° Btg


1861


5 – 12 Marzo Assedio di Messina - VI° Btg


ASPROMONTE


1862


29 Agosto Giornata dell'Aspromonte - VI° Btg


TERZA GUERRA D’INDIPENDENZA


1866


24 Giugno Villafranca - XIX° Btg


24 Giugno Monte Vento - XIII° Btg


24 Giugno Monte Croce - VI° Btg


PRESA DI ROMA


1870


12 – 30 Settembre      Campagna Romana - VI° e XIX Btg

Copyright © Gruppo 6° Bersaglieri 2013-2019